ISS ottiene il platino nella valutazione di sostenibilità EcoVadis

ISS ottiene il platino nella valutazione di sostenibilità EcoVadis

ISS Svizzera ha ottenuto nel 2020 il massimo riconoscimento nella valutazione di sostenibilità della piattaforma internazionale di valutazione EcoVadis. ISS appartiene così all’1% di punta del settore in termini di responsabilità sociale d'impresa e sostenibilità.

ISS Svizzera si sottopone ogni anno alla valutazione da parte della principale piattaforma di valutazione indipendente EcoVadis per quanto riguarda la Responsabilità Sociale d'Impresa (RSI) e la sostenibilità. Ciò avviene per mezzo di sette indicatori di gestione e 21 criteri relativi ai temi ambiente, pratiche lavorative e diritti umani, etica e acquisti sostenibili. Il risultato viene comunicato attraverso una classifica e mostra come un'azienda percepisce la propria responsabilità economica, sociale e ambientale e come modella il proprio rapporto con i collaboratori, i clienti e i partner commerciali. La valutazione offre ai clienti l'opportunità di esaminare le prestazioni di aziende e fornitori in materia di sostenibilità e di individuare partner con una strategia aziendale particolarmente responsabile.

Dopo aver ottenuto lo status ore con EcoVadis per due volte di fila, ISS ha ulteriormente migliorato le sue prestazioni RSI e ha ottenuto la certificazione platino per la prima volta nel 2020. «ISS si impegna ad agire responsabilmente e integra con successo le questioni sociali e le preoccupazioni ambientali nelle sue attività aziendali. L'attuale premio è una grande conferma del nostro impegno per la sostenibilità. Dimostra che abbiamo successo insieme e che agiamo in modo progressista, proattivo ed efficace in termini di RSI», spiega Marc Amstutz, Head of Excellence Center Sustainability & Environment. «Quest'anno abbiamo migliorato il nostro risultato complessivo di sei punti ed ottenuto 76 punti su 100 possibili. Abbiamo così ottenuto il riconoscimento dell’1% di punta delle aziende del nostro settore: un risultato impressionante. Tuttavia, siamo anche consapevoli del potenziale di miglioramento, che continueremo ad affrontare in modo mirato e motivato», afferma Marc Amstutz.